In una Los Angeles degli anni ’70, tra luci stroboscopiche e uno smog asfissiante, la criminalità non dorme mai e muoiono misteriosamente starlette di film porno. Tra giacche in velluto viola a coste, pantaloni a zampa e costumi sintetici con frange, l’investigatore Holland March e il tira pugni Jackson Healy. Amalia, pornostar emergente, è scomparsa e Misty Mountain, pornostar affermata, è morta. Una vecchia giura di aver visto Misty, e la ricca madre di Amalia è disposta a pagare qualsiasi cifra per salvare la sua bambina sulla cattiva strada.

Shane Black realizza una commedia action – ispirato alle magnifiche trash comedy degli anni ’80 – con una colonna sonora strepitosa, per raccontare un noir sgangherato e divertente. L’ambientazione tra hippie e playboy rievoca Starsky e Hutch, dove i protagonisti Russell Crowe e Ryan Gosling sorreggono l’intera commedia con humour e un’allure da duri hollywoodiani, senza dimenticare Matt Bomer nel ruolo del cattivo da 007 di serie B. Un film leggero e divertente, che sarebbe potuto durare una ventina di minuti in meno sul finale, per preservare il ritmo disco-music di cui è pervaso dall’inizio.

0 0 vote
Article Rating