Una banda di ladri svaligia una gioielleria nel cuore di Londra, ma se il boss  – che è anche l’unico a sapere dove si trova la refurtiva – viene arrestato come faranno gli altri quattro a prendere per sè il bottino? Così iniziano una serie di piani e contropiani, escamotages, seduzioni e rapimenti.

Un pesce di nome Wanda è una perfetta commedia british dall’umorismo sottile e un complesso sistema di situazioni ad incastro, orchestrato dal talento della commedia Charles Crichton, con un cast d’eccezione dal ritmo comico esilarante. Perchè questo film, leggero e divertente, riesce a non essere mai banale e a tenere col “fiato sospeso” lo spettatore fino alla fine, con continui colpi di scena e ribaltamenti di situazioni. A spiccare è il personaggio di Wanda, interpretato dall’iconica Jamie Lee Curtis, indimenticabile in uno degli spogliarelli più famosi del Cinema. Uno spogliarello che forse oggi ci farà sorridere, osservando quanto i canoni estetici siano cambiati, ma che conserva ancora tutta la sua sensualità.

Kevin Kline ci regala l’esilarante Otto, una spia a metà tra Magnum PA e David Hasselhoff in Baywatch, con il quale vince l’Oscar; ostra tutto il asuo taento comico che lo ha portato a creare per noi molti dei personaggi comici più belli della storia del Cinema. Un film pieno della magia della comicità del cinema.

0 0 vote
Article Rating